Colpito da un malore in Comune, professore muore a 67 anni

Nereo Peresson si è accasciato improvvisamente sulla sedia.

Si è sentito male e si è accasciato sulla sedia durante un incontro al municipio di Resia. Un malore che è risultato fatale a Nereo Peresson, professore di agraria da poco in pensione.

Peresson aveva 67 anni e aveva insegnato all’istituto Solari di Tolmezzo. Proprio grazie alla sua competenza ed esperienza ieri si trovava al Comune di Resia per discutere, assieme al sindaco Anna Micelli e ad un assessore, un progetto sull’aglio di Resia.

Ad un tratto il professore si è accasciato sulla sedia ed è scattato subito l’allarme. Immediati i soccorsi, visto che all’interno del municipio in quel momento si trovava un medico e un farmacista che sono subito intervenuti. Sul posto anche i sanitari della Sores con un’ambulanza e un’elicottero, ma nonostante i lunghi tentativi di rianimarlo, per il professore non c’è stato nulla da fare.

Originario di Piano d’Arta, Peresson era molto conosciuto in Carnia, grazie alla sua grande competenza aveva portato avanti moltissimi progetti sull’agricoltura in montagna, lavorando anche con la Comunità Montana e con il Centro regionale per la sperimentazione agraria di Pozzuolo del Friuli. Nereo Peresson lascia la moglie e due figlie, ancora da fissare la data dei funerali.

Condividi l'articolo