In preda ad una grave crisi fugge dalla polizia di Udine con la moto: soccorso

Gli agenti sono riusciti a calmare il motociclista.

Ad inizio della cosiddetta “fase 2” dell’emergenza sanitaria da coronavirus, la polizia stradale continua con i controlli concentrati non solo sul rispetto delle norme volte al contenimento del virus, ma  anche a  tutte le altre materie di specifica competenza per la tutela della sicurezza della circolazione stradale.

Nella mattinata lunedì 18 maggio, verso le ore 12  una pattuglia della polstrada di Udine, mentre era intenta ad effettuare un posto di controllo sulla SR. 352, ha notato una moto che si stava avvicinando effettuando repentini sorpassi ai veicoli nonostante la manovra fosse vietata  nel tratto di strada percorso.

La polizia ha tentato di fermare il conducente del motoveicolo per un controllo ma questo, nonostante l’alt intimatogli, ha tentato la fuga accelerando la marcia ed allontanandosi. I poliziotti quindi si sono immediatamente  posti  all’inseguimento della persona che è stata fermata poco più avanti alle porte della cittadina di Palmanova. Subito il motociclista è apparso agli operatori in forte stato confusionale. E’ stato invitato quindi, con le dovute cautele, a scendere dal veicolo per fornire le generalità.

Nel frattempo sul posto è arrivato anche un parente del motociclista raccontando agli operatori che quest’ultimo soffriva di bipolarismo ed al momento era in preda ad una grave crisi. Improvvisamente la persona ha iniziato a prendere a pugni un palo segnaletico ed inveire contro il parente e gli operatori con minacce e sputi.

Fortunatamente grazie alla capacità di mediazione a far ragionare il giovane e a portarlo all’ospedale di Palmanova per gli accertamenti del caso. La polizia ha promesso al soggetto di occuparsi con cura della sua moto, cosa che gli interessava particolarmente e che lo agitava molto, così gli agenti hano portato il veicolo presso il reparto autostradale di Palmanova dove veniva custodito per essere poi messo a disposizione del fratello nelle ore successive.

Risvegliatosi dalla sedazione il motociclista si è allontanato dall’ospedale di Palmanova per poi essere rintracciato nuovamente e trasportato con ambulanza presso l’ospedale di Udine per essere sottoposto agli accertamenti e cure del caso.

(Visited 12.264 times, 1 visits today)

Note sull'autore