In giro nonostante i divieti, l’uccello Jean dell’oasi di Fagagna diverte i residenti

L’ibis Jean dell’oasi di Fagagna.

Si chiama Jean ed è un ibis dell’oasi dei Quadris di Fagagna che da giorni, in barba ai divieti per i coronavirus, passeggia tra le strade del paese. Nel centro sono ospitati cento esemplari di questa specie di uccelli migratori in pericolo d’estinzione. Jean ha tre anni e non ha ancora trovato un compagno, forse a causa del suo aspetto che lo distingue dagli altri. Tuttavia, non si arrende e in questo periodo, va a trovare i suoi compaesani umani portando allegria e spensieratezza.

Infatti, da giorni Jean gira da solo tra le terrazze degli edifici, portando conforto alle persone chiuse in casa a causa del coronavirus. Tutto tranquillo e senza autocertificazione, il simpatico ibis fa scorpacciate di lombrichi e saluta i suoi amici umani volando da un balcone all’altro. Per una volta, sono gli animali a essere veramente liberi e gli umani possono solo guardare silenziosi lo spettacolo che regalano.

Condividi l'articolo