Nuove regole per la scuola in Fvg, cosa cambia per Dad e rientro in classe

Le nuove regole per la scuola in Fvg.

Pronte a essere riviste le regole per la frequentazione (ma anche il rientro) della scuola in Friuli Venezia Giulia. Qualcosa è già cambiato da oggi, con la pubblicazione del decreto legge 4 che, tra i vari argomenti, riguarda anche quelli sulla sfera scolastica.

Il provvedimento sancisce lo stop all’obbligo di tamponi per proseguire la didattica in presenza in caso di due positivi in classe. Ciò, però, vale soltanto per le scuole secondarie di primo e secondo grado, e per chi ha il Green Pass. Cambiano anche le norme per il rientro in classe: non sarà più necessario il “via libera” del medico di famiglia o dell’Azienda sanitaria, basterà appunto il certificato verde.

Il decreto 4 garantisce anche la gratuità dei tamponi rapidi tanto nelle Aziende, quanto in farmacia o nelle strutture convenzionate, per i frequentanti le scuole dell’infanzia o le primarie. Una misura finanziata con 19,2 miliardi dallo Stato e che fa il paio con quella voluta dalla Regione Fvg destinata ai bimbi che devono tornare in aula dopo la quarantena.

Infine, resta sempre sul tavolo (e se ne riparlerà la prossima settimana) la questione relativa alla didattica a distanza. Le Regioni vorrebbero che fosse totalmente abolita per i ragazzi che si sono vaccinati contro il Covid, oppure siano guariti, ma Cts e Ministero della Salute starebbero invece pensando di ridurre l’obbligo di Dad da 10 a 5 giorni come misura.

Condividi l'articolo