Portale Mepa fuori uso, a rischio gli appalti: in Fvg la protesta degli artigiani

Malfunzionamento del portale MEPA, gli artigiani protestano

E’ assalto al centralino della CNA regionale: gli uffici della confederazione degli artigiani stanno raccogliendo le denunce di artigiani indignati per il mal funzionamento del portale MEPA della pubblica amministrazione; così per centinaia di imprese è impossibile partecipare alle gare di appalto.

“E così vanno in fumo opportunità di lavoro per i nostri associati – commenta il presidente regionale CNA Fvg Maurizio Meletti -. Tutti lamentano enormi difficoltà con il portale del mercato elettronico della Pubblica amministrazione, pieno di criticità e quindi in continua evoluzione. Oltre a dover rincorrere le svariate modifiche avvenute nel tempo, si è costretti a perdere tempo prezioso anche per risolvere inghippi tecnici. Motivo per cui le organizzazione datoriali come CNA spesso  intervengono per supportare le imprese nelle diverse pratiche, sempre di più, che man mano viene richiesto di espletare”.

Il portale Acquisti

Il disservizio del portale “Acquisti in rete della pubblica amministrazione“, gestito da Consip, a cui devono fare riferimento le imprese che operano con gli enti pubblici, insomma, non accenna a risolversi. 

Non c’è pace quindi per gli imprenditori, nonostante da parte di Consip vi fosse stata ancora a gennaio la volontà di mettere a disposizione all’utenza un portale completamente rinnovato. Ora invece si tratta di un vero e proprio problema di perdita di tempo per poter parlare anche solamente con un call center.

“E chi ci paga tutto questo tempo perso? – conclude Merletti -. Non considerando le chance lavorative mancate e la perdita di appalti, in quanto le imprese non risultano presenti sul portale e non possono quindi venire invitate dalla P.A. Oltre il danno la beffa: non può, lo Stato, pretendere continuamente sacrifici dalle imprese”.

Condividi l'articolo