Vaccini sprecati in Fvg, l’allarme: “Un problema segnalato dagli operatori”

Il consigliere del Pd Conficoni denuncia il problema.

“Il problema dello spreco delle dosi vaccinali esiste ed è acclarato. Tuttavia, mentre il Governo e altre Regioni, come il Veneto, lo hanno riconosciuto, in Friuli Venezia Giulia registriamo che a livello decisionale è tutto più complicato e frenato da un clima di sospetto che impedisce di agire per tempo, ma sempre dopo, rincorrendo ogni volta i problemi, anziché anticiparli”.

Lo rimarca in una nota il consigliere regionale Nicola Conficoni (Pd), commentando “l’ordinanza del commissario straordinario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, che dispone le linee di azione per le dosi residue, attraverso delle liste di riserva che dovrebbero adottare le singole Regioni”.

L’esponente dem, nel corso dell’ultima seduta del Consiglio regionale, aveva rivolto all’assessore regionale alla Salute un’interrogazione per sapere “quali iniziative si intendono adottare per non sprecare vaccini”.

“Solo qualche giorno fa, Riccardi ha negato l’esistenza del problema, segnalato da alcuni operatori in prima linea e riconosciuto dal generale Figliuolo a livello nazionale. Speriamo – conclude Conficoni – che, dopo la sua ordinanza, gli inaccettabili sprechi cessino anche nella nostra regione, senza chiedere chi li abbia denunciati, ma accettando la realtà e ponendovi rimedio”.

Condividi l'articolo