Il Comune di Gemona si aggiudica Palazzo Scarpa, un progetto per rilanciarlo

Il comune di Gemona si è aggiudicato palazzo Scarpa.

Palazzo Scarpa è stato battuto all’asta del tribunale di Treviso e ad aggiudicarsi l’edificio è stata l’amministrazione comunale di Gemona. Il comune infatti con un’offerta di 1 milione 70 mila euro è riuscito ad acquisire lo storico palazzo ideato dal celebre architetto Carlo Scarpa.

Diverse sono le realtà che hanno partecipato a livello economico per dare nuova vita al palazzo. Prima fra tutte la Regione, ma una donazione importante è quella fatta dall’azienda Fantoni di Osoppo. Sarà proprio la Fantoni Spa ad occuparsi della progettazione, ristrutturazione e realizzazione dei lavori necessari per l’edificio. L’azienda produttrice di pannelli ha voluto devolvere 1 milione di euro in ricordo della figura del fondatore, il cavaliere Marco Fantoni, venuto a mancare a giugno di quest’anno. Proprio per questo motivo, la decisione di dedicare lo storico palazzo alla sua memoria.

Il progetto.

L’iniziativa è nata proprio dopo la scomparsa di Fantoni, durante un incontro tra Roberto Revelant, sindaco di Gemona, e i figli di Fantoni. Nell’occasione Revelant aveva affermato di voler dedicare al cavaliere un edificio. Nella rosa delle scelte non figurava palazzo Scarpa, che i Fantoni avevano in mente. Il cavaliere infatti era molto legato a Carlo Scarpa e fu lui stesso a convincere il consiglio di amministrazione della Banca popolare di Gemona a scegliere l’architetto veneziano.

Il progetto per la riqualificazione di palazzo Scarpa sarà terminato entro il prossimo anno, mentre i lavori saranno eseguiti in un arco di 12 mesi. L’idea è quella di rendere il palazzo una struttura dedicata ai giovani: sarà infatti la sede del corso di laurea in Scienze motorie dell’Università di Udine.

(Visited 495 times, 1 visits today)
Autore: Jeena Cucciniello

Note sull'autore