Grazie a generosi benefattori nuove strumentazioni per i poli sanitari di Asugi

I nuovi strumenti donati ai poli sanitari di Asugi.

La generosità di alcuni benefattori dona nuove opportunità ad Asugi. L’azienda sanitaria giuliano isontina ringrazia Diego Sardon per la donazione, in memoria di Saveria Macchione, di quattro sistemi completi di accessori per il monitoraggio post-dimissione dell’ittero neonatale.

La strumentazione – di un valore complessivo di 12.200 euro – verrà destinata alla Struttura complessa Tutela Bambini, Adolescenti, Donne e Famiglie del Distretto n. 3 di Trieste e consentirà di operare più facilmente non solo a livello ambulatoriale, ma anche a livello domiciliare durante l’assistenza a mamma e neonato dopo la dimissione dal Punto Nascita, riducendo gli accessi non necessari all’ospedale per il controllo della bilirubinemia neonatale. Questo monitoraggio potrà avvenire agilmente su tutto il territorio di Asugi.

L’Azienda comunica, inoltre, l’accettazione del legato testamentario di Stanislava Blasich, la quale con testamento pubblico ha espresso la volontà di lasciare 100mila euro in favore del Reparto Oculistico dell’Ospedale Maggiore di Trieste e 50.000 per la Struttura complessa Centro Sociale Oncologico (Cso) – Oncologia Senologica e dell’apparato Riproduttivo Femminile (Osarf).

Condividi l'articolo