Il gesto d’amore in memoria di Rocco a Palmanova, donati 100 pacchi di cibo

Il dono dei genitori del sottufficiale morto in un incidente.

I familiari del sergente Rocco Caruso, sottufficiale del “Genova Cavalleria”, scomparso lo scorso 16 maggio in seguito a un tragico incidente stradale, hanno donato, attraverso la Caritas di Palmanova, cento pacchi di generi alimentari a favore delle famiglie bisognevoli della città stellata.

Un gesto con cui i genitori del militare hanno voluto ancora testimoniare l’attaccamento alla comunità di Palmanova, sede dell’unità dove per dieci anni aveva prestato servizio loro figlio.

Non è la prima volta che la famiglia Caruso si muove con gesti di solidarietà. Il 5 ottobre scorso aveva donato due defibrillatori, rispettivamente al Comune di Palmanova e al Reggimento “Genova Cavalleria” (4°), per sottolineare lo stretto legame venutosi a creare tra la famiglia, il reggimento e la comunità locale.

“Gesti molto importanti e di cui dobbiamo essere profondamente grati – commenta il sindaco di Palmanova, Francesco Martines –. Una famiglia che ha subito un grave lutto, e a cui siamo vicini nel dolore, ora decide di impegnarsi per la città che ha ospitato il figlio. A nome di tutta la comunità di Palmanova, sono qui per ringraziare nuovamente per l’aiuto concreto che stanno dando a chi ha più bisogno. Azioni tangibili che dimostrano grande generosità e solidarietà”.

La donazione ha visto coinvolto il personale del Reggimento “Genova Cavalleria” (4°) che, grazie all’intervento della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, ha agevolato i contatti tra la famiglia Caruso, residente in Toscana, e la Parrocchia SS. Redentore di Palmanova e fornito supporto logistico per il trasporto e la distribuzione dei pacchi.

(Visited 3.555 times, 1 visits today)

Note sull'autore