Palmanova e Cervignano insieme per riqualificare le ex caserme

Il progetto per le ex caserme di Palmanova e Cervignano.

Cinque milioni di euro per le ex caserme, a valere sul Piano di Rigenerazione urbana del Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza. Questa la richiesta che, assieme, i Comuni di Palmanova e Cervignano del Friuli stanno preparando. Un progetto complesso che vedrà coinvolte le aree dell’ex caserme Ederle e Monte Pasubio, con un investimendo di 2,5 milioni di euro a testa.

“Progetti che cambieranno volto alle due città. Se questi piani troveranno finanziamento nel PNRR, torneranno a rivivere ampie aree cittadine ora inutilizzate, eredità di un passato militare. Due amministrazioni che lavorano assieme e che collaborano per migliorare le qualità urbana e offrire ai propri cittadini servizi, spazi verdi, aree di parcheggio, trasporti anche a servizio dell’Isis Bassa Friulana che trova sede congiunta nei due comuni. Entrambi siamo da anni impegnati nel trovare fondi e ripensare queste aree ora dismesse: progetti di ampia portata e molto complessi che richiedono fonti di finanziamento e gestire differenziati e che ora, dopo tanto impegno, stanno trovando finalmente una concreta realizzazione”, commentano assieme i sindaci Giuseppe Tellini e Pierluigi Savino.

l’ex caserma di Palmanova.

All’ex Caserma Piave di Palmanova, oltre ai lavori già avviati della nuova stazione delle corriere, con i fondi PNRR sarà possibile creare un’area verde nelle vicinanze dell’ex caserma Filzi e della Torre Piezometrica, abbattendo alcuni edifici e liberando l’area ad uso parcheggio di auto private e bus turistici. Verrà anche ripristinata la viabilità della vecchia Contrada, dal centro verso i Bastioni, prevedendo altri parcheggi a spina di pesce con possibilità di ricarica delle auto elettriche. Questa richiesta di finanziamento si innesta in un progetto complessivo che prevede l’uso dell’area come punto di partenza per le visite turistiche alla Fortezza, punti panoramici e visita ai Bastioni.

L’ex Caserma Monte Pasubio di Cervignano.

All’ex Caserma Monte Pasubio di Cervignano, stanno per partire i lavori di recupero dell’ampia area dove è già prevista la realizzazione di una piscina con centro benessere, un nuovo stabile ad uso scolastico, una palestra, un distretto sanitario e alloggi sociali per anziani. I fondi PNRR saranno investiti per la realizzazione di un polpone verde cittadino da 33.000 metri quadri, con ampie aree parcheggio e relativa viabilità, ad uso di tutti i cittadini e delle nuove strutture che stanno qui sorgendo. L’area verde sarà attrezzata per eventi e attività sportive e ricreative. Nel progetto di Rigenerazione urbana è prevista anche la demolizione di alcune strutture fatiscenti, di cui non è previsto il recupero.

Palmanova e Cervignano del Friuli sono territori accomunati dalla presenza di due aree ex militari non più utilizzate, diventate, nel tempo, ostacolo alla viabilità cittadina. In entrambi i casi sono stati già avviati grandi interventi di riuso e riqualificazione, tramite la progettazione di aree verdi, il miglioramento della viabilità, il potenziamento delle piste ciclabili e la promozione delle attività sportive, la realizzazione di servizi e infrastrutture.

Il Bando sulla Rigenerazione urbana intende favorire gli investimenti in progetti volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale, della mobilità sostenibile, anche mediante interventi che possono migliorare le aree e le strutture pubbliche afferenti ai servizi educativi e didattici.

Condividi l'articolo