Rotta balcanica, altri 50 uomini in Fvg per i controlli

Lo ha annunciato il sottosegretario alla Difesa in visita a Pordenone.

“Con l’operazione Strade Sicure qui in Friuli Venezia Giulia ci sono 425 unità impegnate, di cui 250 che hanno collaborato per emergenza Covid. Alla luce degli eventi afghani e della riattivazione della rotta balcanica la Difesa è pronta a dare più uomini”. 

Il sottosegretario alla Difesa e deputato di Forza Italia, Giorgio Mulè, a margine della presentazione per “Ciriani Sindaco” a Pordenone alla presenza dell’onorevole Sandra Savino, coordinatrice regionale di Forza Italia, e del senatore Franco Dal Mas, è tornato sul tema dei migranti e della rotta balcanica. 

“E’ notizia di poche ore fa la definizione di un’ulteriore aliquota di 50 militari per attività di controllo dedicate all’immigrazione e alla sicurezza“, ha annunciato il sottosegretario. Un tema che è rimasto particolarmente caldo quello dei migranti in Fvg, tanto più in questi giorni che sono ripartiti i rintracci al confine a ritmo sostenuto.

 

(Visited 357 times, 1 visits today)

Note sull'autore