Più alberi e lotta ai rifiuti, ragazzi di Porpetto hanno le idee chiare

Il 20 febbraio scorso 16 ragazzi di Porpetto riuniti in Consiglio.

Giovani, preparati, attenti e chiamati a formulare proposte e consultazioni su temi importanti riguardanti il loro paese. Sono i componenti del Consiglio comunale dei ragazzi di Porpetto, progetto, chiamato Forum degli studenti nato dalla volontà degli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado e della locale amministrazione comunale di avviare un percorso partecipativo per tutti i ragazzi del comune.

Il 20 febbraio scorso, nella Sala consiliare del Centro civico ex latteria di Porpetto, si sono riuniti 16 giovani consiglieri per discutere di temi a loro cari, come l’ambiente, ma non solo. Durante l’incontro, i ragazzi oltre a confrontarsi, hanno presentato anche una serie di proposte, soprattutto mirate a rendere il loro paese più gradevole, ordinato e verde.

“ll mio pensiero in quest’anno di pandemia da Covid19 – afferma il sindaco di Porpetto Andrea Dri – è stato costantemente rivolto ai ragazzi, che più di tutti hanno sofferto le regole del distanziamento sociale. Questa esperienza mostra la voglia dei giovani di partecipare e condividere le decisioni che riguardano la comunità, dimostrando maturità e senso di responsabilità”.

Tra le proposte, quella di piantare più alberi e, con l’aiuto degli abitanti, curare maggiormente i balconi delle case private, ma anche sensibilizzare le persone a un maggiore senso civico nel non gettare rifiuti a terra nell’area scolastica, magari potenziando i contenitori per la spazzatura. Attenzione anche allo “Sbordon”, la gara di imbarcazioni a fondo piatto che si svolge sul fiume Corno e che, a detta dei ragazzi, è ancora poco conosciuta al grande pubblico.

(Visited 219 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore