Tutta ripulita la roggia Brentana lungo la regionale di Santa Maria

L’intervento a Santa Maria la Longa da parte del Consorzio di bonifica.

È stato completato l’intervento di pulizia vegetativa lungo la roggia Brentana, nell’abitato di Santa Maria la Longa tra Mereto di Capitolo e la strada regionale 252 di Palmanova. I lavori effettuati dal Consorzio di bonifica pianura friulana per conto della Regione prevedevano il taglio della vegetazione cresciuta sul fondo e di parte delle essenze arboree e arbustive in alveo.

Il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici di Santa Maria la Longa, Alessandro Golosetti, apprezzando le opere eseguite dall’ente consortile a tutela dell’efficienza di un corso d’acqua che attraversa l’intero territorio comunale da nord a sud, spiega che la roggia Brentana, collettore principale della rete idraulica minore del territorio circostante, “necessitava di una significativa manutenzione, a fronte del rischio idraulico a cui sono esposti i vicini centri abitati in occasione delle ondate di piena, conseguenti a significativi eventi atmosferici”. In particolare, i lavori hanno interessato un tratto di roggia dello sviluppo pari a circa tre chilometri, e hanno salvaguardato le alberature di pregio, evitando la rimozione delle ceppaie esistenti.

È poi in fase avanzata di progettazione la realizzazione del fosso Ziu torrente Brentana, collettore necessario per recepire le acque a nord della frazione di Santo Stefano udinese, i cui lavori verranno appaltati entro fine anno. A breve verrà inoltre affidata la messa in sicurezza idraulica della strada intercomunale Persereano – Santo Stefano udinese. Qui il cantiere inizierà il prossimo autunno, periodo utile per evitare interferenze con le lavorazioni agricole in atto. Iter di attuazione e tempistiche degli interventi nel territorio comunale sono stati condivisi in videoconferenza dal sindaco Fabio Pettenà e dal vicesindaco Golosetti con l’ingegner Bongiovanni, direttore tecnico del Consorzio di bonifica pianura friulana.

(Visited 609 times, 1 visits today)

Note sull'autore