Niente Pignarul a Tarcento, ma c’è chi non si arrende e vuole accendere la pira il 9

La proposta “alternativa” per il Pignarul Grant a Tarcento.

Qualcuno ha buttato lì la proposta. Tra il serio e il faceto, ma chi lo sa. Ieri è arrivata la conferma ufficiale che il Pignarûl Grant a Tarcento non ci sarà: lo ha detto la Polizia locale.

Eppure, c’è ancora chi spera che, in qualche modo, la tradizione possa essere salvata. Sui social è comparsa la foto del luogo dove la pira incendiaria sarebbe dovuta essere accesa domani. E qualcuno ha pensato che magari il rituale possa essere spostato al 9 gennaio, quando il Fvg sarà in zona arancione, anziché rossa come pareva in un primo momento.

Il Covid spegne il Pignarûl Grant, salta il tradizionale rito epifanico di Tarcento.

La decisione di cancellare l’appuntamento, solitamente meta di migliaia di persone, ha generato grande amarezza in Friuli. A Coja, il Vecchio Venerando – al secolo Giordano Marsiglio – a seconda della direzione del fumo del Pignarûl interpretava gli auspici per l’anno in arrivo. Un rituale epifanico antichissimo, che il coronavirus in Fvg ha cancellato. O forse qualche irriducibile ci proverà comunque.

(Visited 1.108 times, 1 visits today)

Note sull'autore