I lupi ibridi invadono Tarvisio, a rischio uomo, bestiame e fauna selvatica

Il caso dell’aumento di lupi ibridi nelle foreste di Tarvisio.

“La presenza, da oltre un anno e mezzo, di esemplari di lupi ibridi nella foresta di Tarvisio mette fortemente a rischio gli allevamenti di bestiame, con inevitabili conseguenze economiche per gli allevatori della zona, la fauna selvatica e gli animali domestici, oltre a rappresentare un pericolo anche per le persone. La presenza di questi ibridi compromette, inoltre, anche la specie dei lupi e per questo motivo è necessario che la Regione intervenga con un’azione di tutela per porre un freno a una situazione che può compromettere l’equilibrio faunistico del territorio“.

A lanciare l’appello è il capogruppo del Pd in Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Diego Moretti, che attraverso un’interrogazione chiede alla Giunta regionale “di intervenire per risolvere le problematiche connesse alla presenza di esemplari di lupi e canidi ibridi nella foresta di Tarvisio“.

“I lupi ibridi – aggiunge l’esponente dem – sono esemplari sempre più presenti nelle regioni alpine italiane e rappresentano un evidente pericolo verso il quale è necessario porre in essere azioni di tutela per le attività di allevatori e coltivatori. Un recente avvistamento in Val Saisera di un branco di lupi, tra i quali anche uno ibrido, che hanno catturato una cerva ai bordi della strada, ha suscitato enorme apprensione tra la popolazione“.

(Visited 6.334 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore