Dai pasti all’assistenza il Comune di Udine promosso nei servizi domiciliari

Il Comune di Udine soddisfatto sul parere dei cittadini sull’assistenza.

Assistenza domiciliare, consegna dei pasti a domicilio, supporto psicologico, trasporto presso strutture sanitarie per persone impossibilitate a muoversi in autonomia. Ma anche assistenza nell’effettuazione di commissioni quotidiane, attività di sostegno specifiche in risposta ai disagi provocati dalla pandemia, supporto per chi viene dimesso da alcuni reparti ospedalieri e fornitura di personale dedicato per chi dovesse trovarsi senza assistenza.

È ampio il ventaglio di servizi sociali offerto dal Comune di Udine. E, a quanto pare, l’offerta è molto gradita dall’utenza. “Un sondaggio recente – fa sapere l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pietro Fontanini – dimostra che, per quanto attiene al Sad, ovvero il Servizio di assistenza domiciliare, su 360 questionari restituiti dai cittadini, il 73% del campione considerato ha giudicato molto positivo lo standard qualitativo del servizio erogato, il 21% abbastanza positivo e solo il 2% ha espresso parere negativo”.

Soddisfatto l’assessore comunale alla Salute Giovanni Barillari. “L’amministrazione comunale – ha spiegato – si sta impegnando per alzare l’asticella dello standard qualitativo dei servizi offerti e questi dati gratificano il nostro impegno. È evidente che ogni singola attività sia migliorabile e perfettibile e ci stiamo adoperando affinché tutto il campione considerato possa dichiararsi pienamente esaudito rispetto alle proprie aspettative”.

(Visited 291 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore