Arrivate a Udine 12 mila mascherine dal Fogolar Furlan di Shangai

La donazione dal Fogolar Furlan di Shangai.

Il Fogolar Furlan di Shangai in aiuto al Friuli nella battaglia contro il coronavirus, donate 12 mila mascherine. Le mascherine, donate all’OPI – ordine delle professioni infermieristiche di Udine, sono arrivate nella giornata di oggi.

L’operazione supportata dall’ente Friuli nel mondo si è resa possibile con la collaborazione di Stefano Giglio, presidente dell’OPI di Udine, impegnato quotidianamente nell’equipe in prima linea con i pazienti affetti da Covid-19.

“Siamo felici – ha commentato Jacopo Luci, presidente del Fogolar promotore dell’iniziativa – che la nostra donazione sia giunta a destinazione. Anche se lontani, con un piccolo gesto siamo vicini al nostro Paese e a tutti voi. Avendo già vissuto questa emergenza consiglio di seguire scrupolosamente le precauzioni suggerite: rimanere in casa ed uscire indossando possibilmente una mascherina cercando di rimanere positivi”.

Il presidente dell’OPI di Udine Stefano Giglio, ha poi espresso il proprio ringraziamento all’ente friuli nel mondo e a tutto il Fogolâr Furlan di Shanghai, per l’iniziativa intrapresa. “L’OPI di Udine si è reso subito disponibile come punto di riferimento per l’arrivo dei materiali – dichiara Giglio – e la solidarietà espressa dalla comunità friulana in Cina è un esempio di vicinanza e di sensibilità che rappresenta l’amore per la propria terra e per tutti gli abitanti del Friuli. Tale sentimento si associa allo sforzo che gli infermieri stanno esprimendo per fronteggiare le richieste di aiuto sanitario che, senza gli strumenti adeguati, diventa impossibile. Con l’arrivo degli aiuti da Shanghai potremmo continuare ad operare in sicurezza”.

L’OPI di Udine ha fatto sapere inoltre che, assieme agli altri OPI della regione, sta provvedendo all’acquisto con propri fondi di mascherine chirurgiche e FFP2 che verranno distribuite agli infermieri.

(Visited 1.661 times, 211 visits today)

Note sull'autore