La Protezione civile di Udine consegna a casa i compiti agli studenti

Assenza di connessione o stampa non è più un problema.

A partire da martedì prossimo (e successivamente la domenica) i volontari della Protezione Civile di Udine consegneranno una volta alla settimana i compiti che i ragazzi devono svolgere a casa direttamente presso l’abitazione delle famiglie che hanno difficoltà a stampare o a connettersi a internet. Si tratta di nove alunni del Primo Istituto Comprensivo, sedici del Secondo e quindici del Terzo. 

“Voglio ringraziare – ha dichiarato l’Assessore all’istruzione del Comune di Udine Elisa Asia Battaglia – la Protezione Civile per l’aiuto concreto che sta fornendo alle persone in difficoltà in questa delicata situazione. E non mi riferisco solo alla consegna di cibo o medicinali agli anziani o ai malati ma anche al supporto ai ragazzi che devono svolgere l’attività didattica dalla propria abitazione”.

“Oltre ai problemi organizzativi, per alcune famiglie possono emergere difficoltà di tipo pratico, come l’assenza della connessione o di una stampante, ed è qui che entra in gioco la Protezione Civile”.

“Grazie alla quale d’ora in poi sarà possibile garantire a tutti i ragazzi lo stesso materiale didattico e, con esso, il loro sacrosanto diritto allo studio”, conclude Battaglia.

(Visited 890 times, 1 visits today)

Note sull'autore