Tensioni con la Slovenia, bloccato al valico di Stupizza mentre va a Caporetto

Aumentano le perplessità sul blocco del varco Sloveno.

Roberto Novelli, deputato di Forza Italia, ha firmato una lettera destinata al ministro degli esteri Luigi Di Maio per informarlo della violazione degli accordi internazionali messa in atto dalla Slovenia con la chiusura del confine con l’Italia, lo scorso 11 marzo.

Il deputato chiede, infatti, l’intervento di Di Maio soprattutto alla luce di alcuni fatti accaduti nei gironi scorsi. In particolare, sul valico di prima categoria di Stupizza, è stato fermato e respinto un commerciante italiano diretto a Caporetto per la consegna della merce. La questione si aggrava ulteriormente visto che commercianti sloveni si trovavano a Udine per effettuare acquisti.

“Emerge – si legge nella lettera – una palese discriminazione: gli italiani non possono recarsi in Slovenia, se non attraverso il valico di Sant’Andrea dopo aver effettuato diversi controlli, mentre gli sloveni possono entrare in Italia senza blocchi”. Inoltre, Novelli aggiunge: “La Slovenia sta violando il principio di libera circolazione delle merci e delle persone, alla base dell’Unione Europea. Sono ben comprensibili le misure di cautela contro il coronavirus, tuttavia, sono inaccettabili le decisioni unilaterali prese dalla Slovenia”.

Novelli chiede anche la presenza di controlli sanitari presso tutti i valichi tra Italia e Slovenia in modo da monitorare gli ingressi.

(Visited 2.656 times, 1 visits today)

Note sull'autore