A Tolmezzo chiusi parchi e piste ciclabili a causa dell’emergenza coronavirus

La decisione del Comune di Tolmezzo.

Nuova stretta sui divieti a causa dell’emergenza coronavirus anche in Friuli. Il Comune di Tolmezzo, ha disposto la sospensione del commercio itinerante, l’inaccessibilità della casa dell’acqua, la chiusura dei parchi pubblici aperti al pubblico e il divieto d’accesso alle piste ciclabili e ciclopedonali.

Nel capoluogo carnico, dunque, dopo la sospensione del mercato settimanale e di quello contadino del lunedì, è stato bloccato anche il commercio in forma itinerante al quale sono riservati alcuni spazi nelle vie Val di Gorto e Marchi. L’ordinanza dispone la sospensione fino al 3 aprile.

Oltre a ciò, per evitare assembramenti, è stato vietato l’utilizzo della casa dell’acqua situata in via Gortani. In ottemperanza alle disposizioni ancora più restrittive in materia di attività all’aria aperta, il sindaco Francesco Brollo con la stessa ordinanza ha disposto anche la chiusura dei parchi e dei giardini pubblici e aperti al pubblico nonché delle piste ciclabili e ciclopedonali.

Il sindaco ha colto l’occasione per invitare tutta la popolazione al massimo rigore, al rispetto dei divieti e all’osservanza del principio generale per il contenimento del virus che è “restare a casa”.

(Visited 28 times, 1 visits today)

Note sull'autore