Prove di euro in Croazia, dalla prossima estate prezzi esposti in doppia valuta

Verso il passaggio dell’euro in Croazia.

La Croazia si avvia al passaggio all’Euro. Per agevolare residenti e turisti in questo passaggio dall’estate del prossimo anno, oltre alle kune, il prezzo verrà espresso anche in euro. Il cambio sarà calcolato considerando come tasso di conversione di 1euro per 7.5345 kune. Stanno quindi continuando le iniziative per il cambio di moneta che interesserà la vicina Croazia nel 2023. Questa novità di certo aiuterà tutti quei turisti italiani o dell’eurozona che scelgono la Croazia come meta delle vacanze, che non dovranno più ricorrere ai cambi valuta.

Una spinta importante è la firma del protocollo tra la Banca centrale europea, la Banca nazionale croata e la Commissione europea. Le tre istituzioni si sono incontrate il 10 settembre a Lubiana e hanno siglato il primo Memorandum d’intesa tra le parti.

La conversione.

In modo particolare, Zagabria ora potrà avere le matrici per la faccia delle monete in euro, dove vengono riportati i valori numerici. Una volta ricevuto tutto il resto della documentazione tecnica, l’Istituto monetario croato potrà iniziare a coniare le monete europee. Per quanto riguarda le banconote, invece, bisogna attendere ancora un po’. È necessario che il Consiglio dell’Unione europea confermi l’adesione ufficiale della Croazia all’euro ed una volta ricevuto il via libera si potranno stampare le banconote, al costo di circa 10 centesimi. Importante è ricordare che se per le banconote il cambio in euro non ha una scadenza, le monete in kuna potranno essere cambiate solo durante i primi 3 anni della conversione.

Condividi l'articolo