Aggredisce l’ex a Udine e le porta via i profumi e il cellulare: arrestato

L’arresto in viale XXIII marzo a Udine.

Dalla lite all’aggressione, con tanto di rapina e fuga. Una pomeriggio turbolento per un 39enne, di nazionalità marocchina, ieri all’esterno di un bar di viale XXIII Marzo a Udine. Due ex fidanzati, il 39enne, residente a Pasian di Prato, ed una 26enne, di nazionalità bulgara, che vive in città, iniziano improvvisamente a litigare.

L’aggressione alla ragazza.

I toni si accendo e si alzano anche le mani. A quel punto l’uomo, fuori controllo, si impossessa anche della borsetta della ragazza, prendendole il cellulare, alcuni cosmetici e profumi di marca del valore di circa 200 euro, che portava con sè. La giovane cerca di fuggire, l’ex la insegue. Ne segue una colluttazione, durante la quale la 26enne si ferisce anche al lobo dell’orecchio, strappandosi l’orecchino.

Alcuni passanti arrivano in soccorso e sul posto giunge la pattuglia della Radiomobile di Udine, al comandando del luogotenente Andrea Riolo. Nel mentre l’uomo aveva cercato di darsi alla fuga in direzione degli uffici del Giudice di pace, ma i carabinieri, notano una sagoma che cerca di nascondersi tra i cespugli. Riescono, quindi, a bloccarlo e a perquisirlo, trovandogli i profumi, che aveva sottratto alla ragazza, mentre del cellulare potrebbe essersi sbarazzato nella fuga. L’uomo è stato così arrestato per rapina aggravata e lesioni personali. Portato in carcere a Gorizia, si trova ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(Visited 864 times, 1 visits today)

Note sull'autore