L’allarme: “Sviluppo dei bimbi a rischio per le regole assurde della fase due”

Il consigliere Zalukar: “Obblighi assurdi”.

“Parchi gioco chiusi, disinfezioni a tappeto, bambini imbavagliati dalle mascherine. Troppi obblighi assurdi per bambini e adolescenti. Perché?”. Questo l’interrogativo che in una nota pone Walter Zalukar, esponente del Gruppo Misto in Consiglio regionale Fvg, domandando inoltre se “vogliamo continuare a permettere che regole irragionevoli e
quindi inutilmente vessatorie possano compromettere lo sviluppo e
il futuro dei nostri figli?
“.

Bambini e ragazzi sono a bassissimo rischio Covid-19, di solito non si infettano e quando si infettano quasi mai si ammalano” sottolinea Zalukar ricordando l’audizione del direttore dell’IRCCS Mario Negri, Remuzzi, il 5 maggio scorso alla Commissione Igiene e Sanità del Senato. Il consigliere del Gruppo Misto ricorda anche che secondo l’ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control) i bambini rappresentano una percentuale molto bassa dei casi di Covid-19 segnalati con circa l’1% di tutti i casi per i soggetti di età inferiore a 10 anni e il 4% per quelli di età compresa tra 10 e 19 anni. “Non è neppure dimostrato che i bambini possano essere fonte di infezione per gli adulti”, aggiunge Zalukar.

La vita sociale di bambini e adolescenti è stata completamente sconvolta dal lockdown esponendo la fragilità emotiva e cognitiva tipica dell’età dello sviluppo. Lo dice una delle più prestigiose riviste scientifiche del mondo: Lee J Mental health effects of school closures during COVID-19. Lancet 2020″, sottolinea infine il consigliere chiedendo se si voglia continuare a permettere che regole irragionevoli e quindi inutilmente vessatorie possano comprometterne lo sviluppo.

(Visited 7.742 times, 1 visits today)

Note sull'autore