Finge di controllare le caldaie per rubare nelle case: arrestata

La donna fingeva di controllare le caldaie per poi rubare nelle abitazioni.

Fingeva di controllare le caldaie per introdursi nelle case e rubare. Ma la donna, una 33enne, è stata arrestata ieri pomeriggio da una volante volante del Commissariato Duino Aurisina, nel corso del normale servizio di prevenzione, nei pressi del casello autostradale del Lisert.

Gli agenti hanno proceduto al controllo di un pullman in transito che stava effettuando la tratta Spagna – Romania. Tra i vari passeggeri veniva identificata una cittadina rumena, che risultava destinataria di un mandato di arresto europeo. La donna lo scorso 19 dicembre 2021 si era resa responsabile, in concorso con altri due complici, di un furto aggravato. All’epoca, infatti, la giovane, indossando una mascherina chirurgica e fingendosi un operatrice del servizio di tutela della salute pubblica, si era introdotta in un’abitazione di Bucarest con la scusa di dover verificare il corretto funzionamento dell’impianto del gas.

Con questo stratagemma, e insieme a dei complici, che si erano adoperati per distogliere l’attenzione dell’inquilino, era poi riuscita ad impossessarsi di una imprecisata quantità di denaro che la vittima custodiva nell’armadio guardaroba. La donna è quindi condotta presso le carceri del Coroneo per la successiva estradizione nel Paese d’origine.

Condividi l'articolo