Scoperto un locale nascosto per aggirare le norme anti Covid, chiusa un’osteria

Chiusa un’osteria a Pordenone.

Nell’ambito dei servizi e dei dispositivi di vigilanza e controllo del territorio, finalizzati anche a verificare il rispetto delle disposizioni anti-Covid, alle ore 19.40 di ieri una pattuglia dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante, nel mentre percorreva la centralissima corso Vittorio Emanuele a Pordenone, riceveva le segnalazioni di alcuni passanti che indicavano come, nonostante l’ora e le normative in essere, vi era un locale che operava in violazione delle stesse.

Gli agenti, ricevute le indicazioni, hanno per l’appunto il pubblico esercizio “Osteria ai Compari”, sito nella centralissima via Cesare Battisti, notando nelle immediate vicinanze della porta di ingresso dello stesso un gruppo di avventori che stavano in piedi.

In particolare, alla vista della pattuglia della polizia, un giovane che era intento a bere da una bottiglia di birra in vetro, tentava maldestramente di disfarsene gettandola in un cestino porta rifiuti posto all’esterno del locale, mentre un altro avventore aveva in mano un bicchiere con una bevanda appena consumata. Gli agenti potevano quindi riscontrare come all’interno della sopra richiamata scatola di rifiuti posizionata all’esterno del bar, il raccoglitore fosse ricolmo di bicchieri di plastica trasparente e di bottiglie di birra, a testimonianza di come le consumazioni fossero avvenute nelle adiacenze del locale, in violazione della normativa vigente.

Nel prosieguo del controllo, gli agenti hanno accertato ancora come, all’interno della corte adiacente al bar “Osteria ai Compari” fosse stato ricavato un locale appartato, dedicato alla consumazione di bevande, al di fuori della vista dei passanti e soprattutto dei potenziali controlli. In questo locale è stato rinvenuto, quindi, un bancone avente le stesse caratteristiche dei tavolini presenti nel locale, bancone ricolmo di bottiglie di birra di vetro aperte, bicchieri di vetro e posaceneri pieni di mozziconi di sigarette.

Accertato quindi quanto sopra, il titolare del bar e due avventori sono stati sanzionati con euro 400 di multa, applicando, altresì, la sanzione accessoria della chiusura del locale per 5 giorni.

(Visited 1.440 times, 1 visits today)

Note sull'autore