Approvata la pista ciclabile transfrontaliera, collegherà Gorizia con Nova Gorica

Approvata la pista ciclopedonale Solkan-Plave.

Prende sempre più vita la realizzazione di un itinerario destinato ai ciclisti e ai pedoni lungo il confine tra Gorizia e Nova Gorica. La proposta, avanzata dal “Gruppo europeo di cooperazione territoriale Gorizia – Nova Gorica”, il GECT GO, si inserisce all’interno del progetto “Parco transfrontaliero Isonzo-Soča” e mira alla definizione di una nuova identità turistico-ricreativa in linea alla nomina delle due città come Capitale Europea della Cultura 2025.

I luoghi attraversati dalla ciclabile.

Il percorso della pista ciclabile sarà suddiviso in due tratti principali: il primo dalla parte italiana, da Solkan a Via del Monte Santo – IX. Korpusa, e il secondo sul lato sloveno, passando anche in Italia, da IX. Korpusa alla Erjavčeva Ulica. Nello specifico verranno coinvolte Via degli Scogli, nel Parco Agricolo, Via del Monte Santo – Via dei Vegetariani (zona artigianale), Via Ugo Foscolo, Via Caterina Percoto, Cesta IX. Korpusa, l’ area verde Kolodvorska pot e l’ incrocio Kolodvorska Ulica / Erjavčeva Ulica. È previsto anche il passaggio attraverso piazza Transalpina/Trg Evrope e il viale dei platani, per questo motivo sarà necessaria la coordinazione con il Comune di Nova Gorica.

La fine dei lavori è prevista per ottobre 2022. Una volta conclusi, la pista ciclabile sarà inserita all’interno di un circuito molto più grande. Da un lato si potrà proseguire verso Vrtojba, spingendosi fino a Merna, dall’altro immettersi nella Salcano-Bovec o nella strada che collega Gorizia a Grado.

(Visited 2.082 times, 1 visits today)

Note sull'autore