Spaccio di droga, carabiniere condannato a Udine: “Faremo appello”

Condannato il carabiniere Silvestro Giamblanco.

È stato condannato dal tribunale di Udine a 10 anni e 4 mesi e 50mila di pena pecuniaria il carabinieri Silvestro Giamblanco, imputato nel processo per spaccio di droga e pucalato per i fatti relativi ai sequestri durante il Rototom Sunsplash di Osoppo nel 2011. Una pena più alta rispetto a quella richiesta dal sostituto procuratore Luca Olivetto.

Giamblanco, che si era sempre dichiarato innocente, era difeso dall’avvocato Maurizio Conti. “Faremo appello e chiederemo di rivedere le posizioni. Ritengo, comunque, molto importante che sia stata pronunciata una sentenza di assoluzione riguardo a numerosi episodi, il che significa che l’impostazione accusatoria non è stata accolta in pieno”, ha commentato l’avvocato.

Secondo gli inquirenti la droga che era stata sequestrata durante il Rototom Sunsplash ed in altre occasioni veniva rivenduta. Ad accusare il carabiniere erano stati l’ex comandante del Norm di Tolmezzo, Demetrio Condello, e la persona alla quale avrebbero consegnato la droga sequestrata. Condello, nel frattempo, ha patteggiato una pena a 4 anni di reclusione e 18 mila euro di multa per la vicenda.

(Visited 907 times, 1 visits today)

Note sull'autore