Una nuova squadra per Confindustria Udine tra vecchie conoscenze e volti nuovi

Il rinnovamento delle cariche interne.

Confindustria Udine rinnova le proprie cariche interne. “Una squadra coesa e motivata – commenta la presidente Anna Mareschi Danieli -, al servizio delle imprese associate, per assicurare identità, rappresentanza, servizi e sviluppo al territorio, supportando la competitività del sistema produttivo a partire dai settori chiave dell’innovazione, della formazione e dell’internazionalizzazione. L’associazione è la casa degli imprenditori e la loro partecipazione diretta alla vita associativa è indispensabile per creare una condivisione che si trasforma in maggior forza ed autorevolezza in ogni contesto. La disponibilità diretta di tanti imprenditori è un segnale evidente di buona salute per la nostra Confindustria, che è capace di cambiare mantenendo sempre fede alla propria mission”.

Vediamo, dunque, come cambia la rappresentanza dell’associazione. Le assemblee elettive dei dodici Gruppi merceologici in cui è suddivisa hanno proceduto all’elezione dei relativi capigruppo per il biennio 2020-22. Sei le riconferme: Fabiano Benedetti (Telecomunicazioni e informatica), Roberto Collavizza (Servizi a rete), Matteo Di Giusto (Moda, tessili e manutenzioni operative), Massimo Masotti (Trasporti e logistica), Claudio Pantanali (Terziario avanzato) e Germano Scarpa (Chimiche).

Cinque, invece, i volti nuovi: Mario Bolzonella (Cartarie, poligrafiche, editoriali), Fulvio Bulfoni (Legno, mobile e sedia), Franco Morgante (Alimentari e bevande) e Agostino Pettarini (Industrie metalmeccaniche). Angela Martina (Costruzioni edili) è stata invece eletta nuovo presidente di Ance Udine. Un cenno a parte merita il ricostituito Gruppo Materiali da costruzioni, ritornato autonomo dopo alcuni anni passati come sezione del Gruppo costruzioni edili. A guidarlo sarà Alexandro Luci.

Il Comitato della Delegazione di Tolmezzo di Confindustria Udine ha nominato, invece, Nicola Cescutti come nuovo coordinatore. I nuovi eletti sono entrati ufficialmente in carica a fine gennaio. A far parte del nuovo Consiglio generale saranno anche Filippo Pighin e Pierpaolo Bonetti, in rappresentanza rispettivamente delle Metalmeccaniche e delle Siderurgiche. Si sono svolte, inoltre, le votazioni per l’elezione del delegato alla Piccola industria, che entrerà di diritto a far parte del Consiglio di presidenza e del Consiglio generale, e dei rappresentanti la Piccola industria e dei cinque consiglieri aggiunti, che saranno membri elettivi del Consiglio generale.

I cinque membri aggiunti scaturiti dalla votazione da parte delle assemblee di Gruppo sono: Nicola Collino, Pierpaolo Costantini, Franco di Fonzo, Giovanni Claudio Magon e Cristina Mattiussi. Il delegato alla Piccola industria eletto attraverso la votazione da parte dei piccoli imprenditori associati nelle assemblee di Gruppo dalla apposita lista di candidature è Massimiliano Zamò, che assume la qualifica di vice presidente di diritto di Confindustria Udine.

Sono state nominate ed elette, inoltre, nuove cariche che andranno a costituire il Consiglio generale, così come stabilito dallo Statuto associativo. Nello specifico: due rappresentanti la Piccola industria eletti attraverso la votazione da parte dei piccoli imprenditori associati nelle assemblee di Gruppo dalla apposita lista di candidature: Francesca Cancellier e Andrea Lazzarini; i past president, che entrano a far parte del Consiglio generale con diritto di voto: Giovanni Fantoni, Adriano Luci e Matteo Tonon; tre componenti nominati dal presidente tra soci che siano espressione particolarmente significativa della base associativa: Gian Paolo Martin, Marco Di Giusto, Damiano Ghini; i rappresentanti generali eletti dall’Assemblea dei delegati: Edi Snaidero (grande impresa), Daniele Petraz e Daniele Stolfo.

(Visited 211 times, 1 visits today)

Note sull'autore