Il friulano Cimolai premiato in Senato come imprenditore italiano di eccellenza

Il riconoscimento per Luigi Cimolai.

Luigi Cimolai riceverà domani in Senato il premio “Imprenditori italiani di eccellenza”, che sarà consegnato nell’aula di Palazzo Madama dal Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Il prestigioso riconoscimento, inserito come ventiquattresimo appuntamento della rassegna “Senato & Cultura”, è dedicato alle storie di imprenditori che, con passione e coraggio, hanno incarnato autenticamente i valori dell’italianità contribuendo al progresso economico e sociale del Paese. Durante la cerimonia di premiazione, che sarà trasmessa in diretta su Rai Uno a partire dalle ore 11, si alterneranno momenti di riflessione ed approfondimento a momenti musicali.

“Questo importante premio impreziosisce la storia della Cimolai, con i suoi oltre 70 anni di gradi successi – ha commentato Luigi Cimolai, Presidente Cimolai S.p.A. –. Voglio condividere questo premio con i miei genitori Armando e Albina, che fondarono l’azienda nel 1949 in un piccolo laboratorio di Pordenone, con l’intera mia famiglia, e con tutte le persone che hanno reso Cimolai un Gruppo internazionale, capace di realizzare in tutto il mondo opere in apparenza impossibili. Il nostro successo – ha concluso – si basa sui valori del lavoro e della famiglia, con uno sguardo costantemente rivolto al futuro”.

La storia dell’azienda.

Protagonista da oltre 70 anni nella progettazione e realizzazione di strutture complesse in acciaio, la Cimolai S.p.A., di proprietà dell’Ing. Luigi Cimolai, ha attualmente un giro d’affari che si attesta intorno ai 500 milioni di euro e impiega oltre 3000 lavoratori, di cui 1500 diretti, in progetti iconici in tutto il mondo (Europa, Stati Uniti, Canada, America Latina, Medio Oriente e Africa).

Tra questi spicca il telescopio più grande del pianeta, l’ELT (Extremely Large Telescope), con uno specchio primario di 39 metri di diametro, che avrà sede nel deserto dell’Atacama in Cile. Altri progetti di Cimolai dalla grande riconoscibilità internazionale sono: la cupola dell’Al Wasl per l’Expo 2020 di Dubai, lo stadio di Al Bayt in Qatar per i prossimi mondiali di calcio, le paratoie per il nuovo canale di Panama, la stazione della metropolitana “Oculus” di Calatrava a Ground Zero a New York, la complessa struttura a nido d’ape Vessel e il centro culturale The Shed entrambi sempre a Manhattan. In Italia, tra le altre opere, Cimolai ha costruito il nuovo Terminal dell’Aeroporto di Fiumicino a Roma e la stazione ferroviaria AV di Reggio Emilia. 

Infine, l’azienda ha coltivato un legame solido con il mercato della cantieristica navale, realizzando la carpenteria di navi quali la Seabourn Odyssey, Sojourn e Quest già completate tra il 2008 e il 2010. Negli ultimi due anni sono state realizzate la barge Arcalupa con una capacità di carico di 14000 tonnellate, il traghetto RO-RO Iginia e le navi da crociera extra lusso Seabourn Venture e Seabourn Pursuit.

Condividi l'articolo