In Fvg quasi il doppio degli anziani rispetto ai bambini. Ma il tasso di natalità è di nuovo in aumento

I dati dell’Istat sull’invecchiamento in Fvg.

Trieste è la città più vecchia del Fvg. Non è una sorpresa e così dicono anche le statistiche dell’Istat per il 2020, in cui l’indice di vecchiaia – il rapporto tra numero di abitanti con più di 65 anni e numero di giovani fino ai 14 – continua ad aumentare.

L’indice in Fvg è di 224 anziani ogni 100 bambini, media superata da ben 3 delle sue province: Udine 232.2, Gorizia 228.8 e Trieste che ha 266,2 anziani ogni 100 bambini. Pordenone ne ha 184, comunque più su della media nazionale 2020 che è del 179,4%.

La popolazione sta invecchiando in modo così spinto a causa dell’aumento dell’aspettativa di vita oltreché del calo delle nascite. Tuttavia, il Friuli Venezia Giulia sembra in controtendenza se considerato quest’ultimo indicatore: solo 11 province in Italia su 107 hanno avuto una crescita delle nascite invece che una diminuzione, fra queste Trieste, Gorizia e Udine. L’indice di prolificità nel capoluogo isontino è di 1,42 figli per donna, mentre per quanto riguarda il capoluogo regionale la media è di 1,23, Udine ne conta invece 1,21, Pordenone 1,31 (dall’1,36 del 2019). Il Fvg si colloca dunque sopra la media nazionale in fatto di prolificità, con 1,26 bimbi nati per ogni donna della regione (1,24 invece il dato nazionale).

Trieste è comunque in testa nella classifica dei centenari, con 4,58 ogni 100mila abitanti. Anche gli ultracentenari (residenti con più di 105 anni) contraddistinguono il Fvg, con 3 ogni 100mila abitanti. Udine ne ha 191 (0,036% degli abitanti), Gorizia 57 (0,04%), Trieste 143 (0,067%) e Pordenone 134 (0,04%).

Condividi l'articolo