Lori muore mentre va al lavoro in Friuli, la Procura indaga per omicidio stradale

Le indagini sulla morte di Lori Versolatto.

Lori Versolatto, 61enne residente a Carlino, è morto verso le 8 di lunedì mattina mentre si recava al lavoro. Al lavoro, purtroppo, Lori non ci è mai arrivato perché e rimasto coinvolto in un drammatico incidente lungo la strada che conduce alla frazione di Torviscosa. Era alla guida della sua utilitaria che è stata travolta da un furgone condotto da A.B., un 29enne di Rivignano Teor.

La Procura, con il pubblico ministero Lucia Terzariol, ha aperto un fascicolo di indagine con ipotesi di reato di omicidio stradale, disponendo l’esecuzione di un’autopsia sulla salma di Versolatto, al momento trattenuta a disposizione della magistratura nella cella mortuaria di Palmanova, per determinare le effettive cause del decesso.

I familiari della vittima si sono nel frattempo affidati a Giesse Risarcimento Danni, gruppo operante a livello nazionale e specializzato nella gestione di casi di incidente stradale con esiti mortali; d’accordo con Giesse, hanno provveduto a nominare un legale per seguire le indagini avviate dalla Procura, oltre ad incaricare un consulente tecnico medico legale, Antonia Fanzutto, per presenziare alle operazioni peritali che inizieranno oggi stesso e saranno condotte dal consulente indicato dalla Procura, Lorenzo Desinan. I risultati dovrebbero arrivare entro 60 giorni.

“È’ nostra ferma volontà chiarire ed accertare cosa esattamente sia accaduto – sottolineano Luca Infanti e Ketty Tesolin di Giesse -. I familiari non riescono a darsi pace per una perdita tanto improvvisa e inaspettata quanto dolorosa e chiedono di ricostruire con meticolosità la dinamica di quanto accaduto”.

(Visited 1.967 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore