Neve in Friuli, incidenti e disagi. Treni soppressi o in ritardo. Allarme ghiaccio sulle strade

I disagi per la neve in Friuli.

L’ultima settimana del 2020 inizia in Friuli con abbondanti nevicate che oltre a generare stupore, creano anche disagi sulla rete ferroviaria, nelle autostrade e qualche incidente. La coltre bianca ha ricoperto i binari fin dalle prime ore di questa mattina e Trenitalia ha annunciato la soppressione dei collegamenti Carnia- Udine, Casarsa- Portogruaro, Sacile- Maniago e forti ritardi tra quaranta minuti fino a un’ora per le restanti linee attive.

In particolar modo presentano criticità i collegamenti ferroviari per Venezia- Udine, Tarvisio-Udine. Per l’emergenza si sono attivati alcuni bus sostitutivi su Udine- Trieste. Quanto alle autostrade, sulla A4 Trieste direzione Venezia, si segnala la chiusura di una corsia di sorpasso causa ghiaccio all’altezza tra il Bivio A4/A23 e San Giorgio di Nogaro.

Non sono mancati alcuni piccoli incidenti, causati proprio dalla presenza di neve sulle strade, fortunatamente senza gravi conseguenze. Il primo si è verificato questa mattina, verso le 6, nel comune di Povoletto, dove tre auto sono uscite fuori strada. Uno scontro frontale è accaduto alle 9 sulla provinciale a Rivoli di Osoppo. Per un passeggero si è reso necessario il ricovero in ospedale.

Disagi anche in Carnia, in particolare per quanto riguarda i mezzi pesanti, che si sono messi di traverso in mezzo alla strada, a Ovaro, in via Cartiera, e a Tolmezzo, in via dell’Industria. Vigili del fuoco sempre sul posto in tutti i casi. L’allarme sulle strade è adesso per il rischio ghiaccio, con le temperature che caleranno nelle prossime ore.

(Visited 7.506 times, 1 visits today)

Note sull'autore