La Cineteca del Friuli a Gemona ospita il grande attore Michele Placido

La visita a Gemona di Michele Placido.

Non accade tutti i giorni di vedere a Gemona un volto noto come quello dell’attore e regista Michele Placido. La tournée teatrale che lo ha portato a Udine, dov’è in scena in questi giorni con Piccoli crimini coniugali a fianco di Anna Bonaiuto, è stata l’occasione per fare visita, insieme al fratello Gerardo Placido, alla Cineteca del Friuli.

Dopo una prima tappa al Duomo di Gemona, il vicepresidente Lorenzo Codelli li ha guidati fra gli scaffali della biblioteca e della videoteca della Cineteca, a Palazzo Gurisatti, quindi all’Archivio cinema del Friuli Venezia Giulia, dove sono conservate le pellicole. Placido si è detto impressionato dalle collezioni filmiche e librarie e si è complimentato per il lavoro e la passione che le accompagnano, quindi, prima di andarsene, ha impreziosito autografandoli tre libri che lo riguardano e ha lasciato una sua dedica nell’album degli ospiti.

Placido e il Friuli Venezia Giulia

Il legame di Michele Placido con il Friuli Venezia Giulia è forte, basti pensare al suo rapporto con il regista Damiano Damiani, originario di Pasiano di Pordenone, che con La Piovra lo ha fatto conoscere in Italia e nel mondo nelle vesti del commissario Cattani. Lo stesso Placido ha più volte affermato di dovere a Damiani, eletto a suo padre artistico, non solo la popolarità internazionale ma una certa visione del cinema.

A Trieste, Placido è arrivato nel 1978 per girare Ernesto di Salvatore Samperi, dall’omonimo libro di Umberto Saba, premiato a Berlino con l’Orso d’argento per la sua interpretazione, e di nuovo nel 2006 con Giuseppe Tornatore per La sconosciuta.

(Visited 3 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Be the first to comment on "La Cineteca del Friuli a Gemona ospita il grande attore Michele Placido"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*