Bambino semiparalizzato dopo l’incidente in piscina a Gemona, condanne confermate

L’incidente a Gemona nel 2015.

Incidente in piscina a Gemona del Friuli, confermata la condanna all’ex presidente e all’istruttore di nuoto della Gemona nuoto – Atlantis. La sentenza del tribunale di Udine in relazione a quanto accaduto al bambino di 3 anni e mezzo che rischiò di annegare nella piscina di Gemona nel 2015 e rimase semiparalizzato.

Per Iris Gaier e Valerio Forgiarini sono state confermate le pene pecuniarie e il risarcimento dei danni nei confronti della famiglia del bambino. Famiglia che era presente in aula e con cui i due hanno potuto parlare e dirsi ancora una volta dispiaciuti per quanto accaduto.

In particolare, nel corso della discussione in aula l’avvocato della famiglia ha rimarcato ancora una volta il difetto di sorveglianza e l’inadeguatezza dei mezzi utilizzati. Esclusa invece l’ipotesi del malore per il bambino il cui stato di salute era ottimo.

Ora gli imputati potranno valutare se ricorrere in cassazione contro la sentenza appena emessa.

Condividi l'articolo