Il governo guarda ai nuovi progetti di Gorizia, “ma serve meno burocrazia”

Incontro tra il ministro Gelmini e i sindaci di Gorizia e Nova Gorica.

“Il territorio goriziano merita grande attenzione per i progetti che sta portando avanti e cercheremo sicuramente di sostenerlo, realizzando iniziative condivise e sfruttando anche l’occasione del Recovery Plan”. È il messaggio del ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini, dopo l’incontro con i sindaci di Gorizia, Rodolfo Ziberna e di Nova Gorica, Klemen Miklavic.

Il ministro, accompagnata dal suo consigliere diplomatico, Bruno Archi, ha ascoltato i due amministratori condividendo lo spirito delle loro proposte, in particolare per quanto riguarda i progetti di sviluppo economico dell’area, ed ha espresso la massima disponibilità a sostenere le iniziative già messe in campo e a condividere nuove ipotesi di lavoro.

L’appello di Ziberna: “Ridurre la burocrazia”.

Gelmini ha anche accolto, a quanto riferisce il primo cittadino di Gorizia, “l’accorato appello a ridurre il peso della burocrazia negli enti pubblici In momenti come questi – ha dichiarato il sindaco – è fondamentale una semplificazione spinta per far ripartire l’economia”. Il ministro ha assicurato che, a breve, ci saranno delle proposte, in ambito nazionale, che andranno esattamente in questa direzione.

Ziberna ha anche consegnato alla Gelmini una lettera di un gruppo di genitori di disabili gravi in cui si chiede che il personale delle strutture per disabili venga equiparato, per quanto riguarda le vaccinazioni, a quello sanitario per tendere più sicuri i contesti di accoglienza in cui operano. “È stato un incontro molto positivo – ha commentato Ziberna- e ringrazio il ministro Gelmini per l’accoglienza e la grande disponibilità manifestata per sostenere il nostro territorio”

(Visited 281 times, 1 visits today)

Note sull'autore