I contrari al Green pass non mollano, a Gorizia domenica il grande raduno internazionale “No Paura Day”

Il raduno “no pass” nel piazzale della Casa rossa a Gorizia.

I “no pass” del Friuli Venezia Giulia non mollano e continuano a protestare contro l’introduzione dell’obbligo di certificazione verde. E lo faranno anche domani, domenica 12 dicembre, dalle 13.30, a Gorizia con un evento internazionale.

Il contesto sarà quello del “No Paura Day International“, la cui prima edizione è in programma nel Piazzale della Casa Rossa di Gorizia. L’evento, organizzato dall’associazione “Vivere o Sopravvivere?”, si prefigge di sensibilizzare e dare alla cittadinanza informazioni complete riguardo al Covid-19, alle vaccinazioni e al Green Pass, analizzando più specificamente nell’occasione le vaccinazioni ai bambini.

In questa nuova edizione internazionale interverranno anche ospiti da Austria e Slovenia. I relatori dell’evento saranno l’analista geopolitico Paolo Sensini, la giornalista Angela Camuso, l’oncologa Patrizia Gentilini membro del Comitato Medico Scientifico, il presidente del Coordinamento 15 ottobre Roberto Perga e il portuale Stefano Puzzer. A rappresentare Austria e Slovenia ci saranno rispettivamente l’imprenditore Alexander Ehrlich e la pedagoga Špela Šeško. La manifestazione è in partnership con l’organizzazione internazionale “Europeans United”. 

No Paura Day – dicono gli organizzatori – nasce dall’unione di persone che hanno sentito il bisogno di approfondire le conseguenze giuridiche, economiche e sociali innescate dagli eventi che, dal marzo 2020, hanno cambiato radicalmente la vita della collettività. Non ha bandiere né affiliazioni partitiche. Persone libere che amano la vita, la democrazia, il rispetto e la libertà“. 

Condividi l'articolo