Terme di Grado, si procede con i lavori: c’è la data per la fine del cantiere

Tra due settimane la regolare ripresa.

Terme di Grado, tra un paio di settimane è prevista la regolare ripresa, sia delle attività tradizionali dell’impianto sia di quelle sanitarie. E’ quanto emerso durante il sopralluogo effettuato ieri dall’assessore regionale alle Attività produttive e turismo del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, assieme al sindaco di Grado e ai vertici di PromoturismoFVG e della Gital cantiere per la riqualificazione della struttura termale dell’Isola del Sole.

L’assessore ha evidenziato come la forte sinergia instauratasi con i soggetti istituzionali operanti sul territorio, a partire dal Comune, ha consentito di individuare le soluzioni tecniche necessarie alla prosecuzione dei lavori pur mantenendo la struttura in attività.

L’intero perimetro dell’edificio è stato sottoposto a un intervento conservativo per impedire l’ulteriore corrosione dei manufatti in calcestruzzo e assicurare la fruibilità dell’area da parte del pubblico e ora i lavori si concentrano sull’ala est dell’edificio. In autunno e precisamente il primo ottobre la struttura sarà chiusa e il cantiere si sposterà invece sull’ala ovest, in modo da ultimare tutto il piano terra presumibilmente
entro maggio del 2023.

L’assessore ha confermato l’interesse della Regione nella realizzazione di un restyling completo delle terme di Grado, che verrà pianificato assieme al Comune, a PromoturismoFVG e alla Grado impianti turistici, di modo da rendere ancora più attrattiva l’Isola del Sole.

Condividi l'articolo