In auto o in moto tutti i pericoli dell’aquaplaning e come evitarlo

Con l’autunno torna il rischio dell’aquaplaning.

L’aquaplaning si verifica quando sul manto stradale si forma un velo d’acqua. Lo strato d’acqua è di poche decine di millimetri e chi guida non riesce a scorgere la presenza dell’acqua sulla strada. Quando il veicolo passa sulla pozza d’acqua, un’auto come una moto, i pneumatici perdono parzialmente il contatto con il manto stradale a causa della presenza del liquido.

Come avviene l’aquaplaning.

Si parla di aquaplaning per indicare il fenomeno di galleggiamento delle gomme sopra l’acqua. Se la velocità di guida è elevata si rischia di perdere improvvisamente il controllo del mezzo a motore e di sbandare. Le mutate condizioni di guida spingono il guidatore ad effettuare brusche variazioni col volante o con il freno mettendo a serio rischio la sicurezza. In questi casi, però, la presenza dell’acqua ostacola il contatto tra i pneumatici e il manto stradale. L’automobile quindi tende a non girare e a slittare comunque in avanti. Nel momento in cui la pozza d’acqua finisce le ruote bloccate o girate del veicolo tornano di nuovo a contatto con la superficie del manto stradale, causando la perdita del controllo del mezzo, lo sbandamento o nel peggiore dei casi il ribaltamento dell’automobile. 

Come evitarlo.

La cosa migliore da fare se si incappa nell’aquaplaning è ridurre la velocità alzando il piede dall’acceleratore ed evitare azioni brusche col volante o col freno, cercando di mantenere il volante nella stessa posizione. Inoltre è consigliabile utilizzare pneumatici da pioggia o comunque pneumatici con battistrada in buone condizioni. Se il battistrada è troppo consumato le gomme (ormai lisce) non riescono ad espellere bene l’acqua, aumentando il rischio di aquaplaning. In ogni caso, il miglior consiglio è sempre quello di prevenire gli eventi e di guidare con prudenza riducendo la velocità quando il manto stradale è bagnato. Quando il veicolo procede a velocità moderata il peso dell’automobile aumenta l’aderenza al suolo e la stabilità del mezzo, riducendo notevolmente le conseguenze e i rischi dell’aquaplaning.

Le soluzioni online.

Le gomme d’auto più convenienti

Ricordati il liquido antigelo

Proteggere l’auto con il telo

(Visited 268 times, 2 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore