Rientro a scuola in Fvg, le nuove regole: verso il ritorno alla normalità

Le nuove regole sulla scuola in Fvg.

Lunedì 12 settembre riapriranno i cancelli della maggior parte delle scuole in Fvg. Dopo un biennio in cui il sistema scolastico ha subito le ripercussioni più drastiche a causa della pandemia, quest’anno finalmente pare che le misure di precauzione subiranno delle importanti variazioni verso il ritorno alla normalità.

Da quest’ anno infatti il contrasto al Sars-Cov-2 è cambiato. Da strategie di contrasto della diffusione dell’ infezione si è passati, infatti, a strategie di mitigazione. L’obiettivo perseguito è contenere l’impatto negativo dell’epidemia sulla salute pubblica. Le indicazioni che il Ministero della salute, assieme al Ministero dell’ Istruzione hanno stilato un vademecum in cui si illustrano tutti i comportamenti da tenere all’ interno degli ambienti scolastici, sono infatti finalizzate principalmente a garantire la frequenza scolastica in presenza.

Le misure di prevenzione.

  • Igiene delle mani.
  • Utilizzo di dispositivi di protezione respiratoria ( FFP2) e protezione per gli occhi sia per il personale scolastico sia per gli alunni a rischio.
  • Ricambio frequente d’aria
  • Sanificazione ordinaria (periodica)
  • Sanificazione straordinaria (tempestiva in presenza di uno o più casi confermati)
  • Somministrazione dei pasti nelle mense con turnazione, nel caso di aumento del rischio di contagio, consumo delle merende al banco.

Gestione dei casi positivi.

Non è prevista alcuna forma di controllo preventivo da parte delle Istituzioni scolastiche, tuttavia se durante la permanenza nei locali scolastici dovessero presentarsi sintomi riconducibili al Sars-Cov-2, verranno applicate le seguenti regole:

Il personale scolastico e gli studenti che presentano sintomi indicativi di infezione da Sars-Cov verranno ospitati nella stanza dedicata o area di isolamento appositamente predisposta e, nel caso di bambini o alunni minorenni, saranno avvisati i genitori. Il soggetto interessato raggiungerà la propria abitazione e seguirà le indicazioni del MMG (medico di medicina generale) e del PLS (pediatri di libera scelta).

La permanenza a scuola degli studenti non è consentita nei casi di seguito riportati:

  • Sintomatologia compatibile con Covid-19
  • Temperatura corporea superiore a 37,5 ° C
  • Test diagnostico per la ricerca di Sars-Cov-2 positivo

Per accedere ai locali scolastici non è prevista alcuna forma di controllo preventivo da parte delle Istituzioni scolastiche, tuttavia, se durante la permanenza a scuola il personale scolastico o gli studenti dovessero presentare sintomi riconducibili al virus, verranno accompagnati nella stanza adibita ad isolamento.

Rientro a scuola dopo la guarigione.

Per il rientro negli ambienti scolastici degli studenti o del personale scolastico risultato positivo, dopo il periodo di isolamento, sarà necessario presentare l’esito negativo del test sia esso molecolare o antigenico.

Condividi l'articolo