Fedriga in visita a Monfalcone. Dalle Terme romane al Canale Valentinis, presentato il piano dei cantieri

Visita del governatore Fvg a Monfalcone.

Ecco come spendiamo i soldi della Regione. Deve essere stato questo il leit-motiv che ha spinto la sindaca di Monfalcone, Anna Maria Cisint, a illustrare oggi in concreto al governatore del Fvg Massimiliano Fedriga come i contributi erogati in favore del Comune isontino trovano realizzazione. Non bruscolini, visto che si parla di 9 milioni di euro in tutto destinati a varie opere della città.

Otto milioni per le Terme romane e per Marina Julia.

Cinque milioni verranno utilizzati per la realizzazione di un complesso di piscine presso le Terme romane di Monfalcone, le uniche terme regionali che possiedono l’acqua a temperatura naturalmente calda. All’aspetto sanitario si unisce così la parte wellness, con tanto di collegamento all’area nautica.

Altri tre milioni sono stati investiti per il litorale di Marina Julia, dove oggi il presidente ha riconosciuto gli evidenti progressi di riqualificazione del luogo degli ultimi anni. Gli investimenti serviranno a dotare l’area di strutture che rappresentano elementi di distinzione e unicità e che possono ampliarne la fruibilità.

La valorizzazione ambientale del Carso monfalconese.

Un ulteriore milione andrà al Carso, alla valorizzazione delle risorse ambientali uniche nel loro genere e del patrimonio straordinario legato alla storia della Grande Guerra. “Su questo – ha precisato Cisint – Monfalcone vanta il percorso tematico più esteso di tutto il territorio nazionale”. L’investimento prevede inoltre la riqualificazione del Museo naturalistico e l’organizzazione di ulteriori attrazioni, come la Galleria di accesso alla zona storica.

Il via ai lavori al Canale Valentinis.

Ma quello più scenograficamente importante è stato il gesto simbolico dell’abbattimento del muro di Canale Valentinis per dare così inizio ai lavori di riqualificazione del punto più a Nord del Mediterraneo. Il Presidente ha elogiato questo lavoro di riqualificazione che valorizza il patrimonio del mare come grande risorsa della città. “Finalmente – ha detto Fedriga – il mare entra nel centro di Monfalcone”.

Il governatore ha quindi ringraziato “il grande lavoro svolto dall’amministrazione, riconoscendole di essere riuscita, in soli quattro anni, a cambiare il volto della città. Mi fa piacere – ha commentato Fedriga – vedere come vengono investiti i finanziamenti. Apprezzo la logica che li sorregge, una logica volta non solo al pubblico, ma che si basa anche sul coordinamento e la collaborazione con il settore del privato”.

“Nonostante lo stop dovuto alla pandemia da Covid-19 l’amministrazione ha continuato a lavorare – ha concluso Cisint – proseguendo nella presentazione di progetti completi e concreti, coinvolgendo professionisti del territorio e permettendo loro di lavorare e di individuare nuove realtà di sviluppo, anche locali”.

Condividi l'articolo