Bombe a mano della guerra ritrovate in un terreno di Mortegliano

L’intervento del Reggimento Guastatori a Mortegliano.

Questa mattina gli specialisti del  3° Reggimento Guastatori, allertati dalla Prefettura di Udine, hanno effettuato un intervento di bonifica del territorio da residuati bellici risalenti al primo conflitto mondiale. I guastatori, accompagnati dai carabinieri della locale stazione, si sono recati in località via Friuli nel comune di Mortegliano, dove a seguito di una bonifica sistematica di un lotto di terreno sono stati rinvenuti e segnalati alle forze dell’ordine dei presunti ordigni.

Gli artificieri della caserma Berghinz di Udine, recatisi sul posto, hanno confermato la presenza di diversi ordigni bellici ancora attivi, catalogandoli in 3 bombe a mano mod. SIPE HE (alto esplosivo), 1 bomba a mano “spezzone di tubo esplosivo”, tutte di nazionalità italiana e risalenti alla Prima Guerra Mondiale.

Dopo aver messo in sicurezza gli ordigni, gli stessi sono stati trasportati in un luogo idoneo al brillamento, nella cava Zanini Oliviero Srl nel comune di Mortegliano, dove in una buca, in gergo militare detta “fornello”, con l’innesco di altro esplosivo militare, alle ore 13 odierne sono state definitivamente neutralizzate. La zona interessata al brillamento è stata successivamente bonificata.

(Visited 1.400 times, 1 visits today)

Note sull'autore