I primi profughi dell’Ucraina a Pontebba, il Comune apre la struttura

I profughi dall’Ucraina a Pontebba.

Sono arrivati, ieri sera, a Pontebba i primi cinque profughi provenienti dall’Ucraina. Sono stati ospitati nella struttura di via Marconi. Una risposta immediata al via vai di pulmini e auto che anche ieri si è succeduto dal valico di Tarvisio. In attesa del tavolo odierno dei sindaci con il prefetto Massimo Marchesiello, per coordinare l’accoglienza delle persone in fuga dalla guerra, il Comune di Pontebba ha aperto la sua prima struttura.

“Già da qualche giorno avevo dato la disponibilità della struttura alla prefettura – spiega il sindaco Ivan Buzzi -. Dalla riunione con il prefetto e cercheremo di avere ulteriori indicazioni. Nel frattempo stiamo cercando, con senso di responsabilità, di individuare ulteriori disponibilità di spazi o immobili per eventuali necessità di accoglienza delle persone che fuggono dall’area interessata dal conflitto”. Sono migliaia i profughi in fuga dall’Ucraina. Il Friuli, come sempre, non si è fatto sentire sordo alle richieste di aiuto. E oltre alla disponibilità per accogliere le famiglie, sono già partite le raccolte di fondi e di beni di prima necessità per aiutare la popolazione.

Condividi l'articolo