Si perdono nel buio a Resiutta, scatta la richiesta di aiuto: arrivano i soccorsi

I due giovani escursionisti soccorsi a Resiutta.

Si sono fatti sorprendere dal buio e hanno dovuto chiedere aiuto. Sono stati tratti in salvo dai soccorritori del Soccorso alpino e speleologico della stazione di Moggio Udinese e della Guardia di Finanza – sei uomini in tutto –due giovani che avevano chiesto aiuto poco prima delle 19.30 dopo aver smarrito il sentiero lungo il quale avevano fatto una breve passeggiata nel pomeriggio, intendendo compiere un giro ad anello, nel territorio di Resiutta.

I due giovani, una ragazza del 1995 ed un ragazzo del 2000, hanno chiamato il Numero unico per le emergenze 112 riferendo di essere stati colti dal buio nei pressi di un torrente dopo aver intrapreso una parte del sentiero Cai 743 sopra la frazione di Povici di Sotto. In un primo tempo i soccorritori non riuscivano a individuare la loro posizione per mancanza di rete telefonica poi finalmente la georeferenziazione è potuta avvenire con il passaggio di dati tramite un messaggio WhatsApp inviato dai ragazzi.

I soccorritori hanno così potuto raggiungere abbastanza velocemente i giovani, che erano spaventati e dispiaciuti, e ricondurli attraverso il sentiero fin sulla strada sani e salvi. I ragazzi avevano preso una variante, il 743 b, e si erano avvicinati al torrente, dal quale, una volta colti dal buio, non riuscivano più a trovare la via del rientro. Sul posto anche i vigili del fuoco. L’intervento si è concluso poco dopo le 21.

(Visited 533 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore