L’aeroporto di Ronchi resta in perdita, lo hanno scelto 350mila passeggeri

Il bilancio dell’aeroporto di Ronchi.

L’Assemblea dei Soci di Aeroporto Friuli Venezia Giulia SpA ha approvato il bilancio 2021. Il traffico passeggeri ha registrato un incremento del 67% rispetto il 2020, l’Ebitda è stato pari a +1,6 milioni di euro (+306% sul 2020), mentre il risultato netto pari a -580mila euro (con una perdita che si riduce del 60% sul 2020). La Posizione Finanziaria Netta è positiva per 176mila euro (in forte miglioramento rispetto il -745mila euro del 2020).

Il 2021 è stato caratterizzato da ondate pandemiche e restrizioni ai viaggi, l’andamento del traffico aereo ha quindi seguito l’evoluzione della pandemia: nel primo quadrimestre dell’anno domanda e offerta sono state estremamente limitate per poi migliorare decisamente durante l’estate – soprattutto con i voli domestici – e di nuovo in flessione nel periodo invernale. I passeggeri 2021 sono stati 349mila rispetto i 209mila del 2020.

I soci Regione Friuli Venezia Giulia e 2i Aeroporti hanno confermato alla presidenza del consiglio di amministrazione Antonio Marano e gli altri amministratori Marco Consalvo, Rita Cozzi, Laura Pascotto, Luca Pecchio sostituirà invece l’uscente Daniele Rizzolini.

Condividi l'articolo