Armato di coltello per rubare dei bancali, arrestato dopo una colluttazione

La tenta rapina a Ronchi dei Legionari.

Nella mattinata dello scorso 15 gennaio la polizia di Stato è intervenuta, a seguito di una segnalazione giunta sul numero unico di emergenza 112, in un’abitazione a Ronchi dei Legionari, dove era stato segnalato un estraneo all’interno del cortile. Sul posto gli agenti del Commissariato di Monfalcone hanno sorpreso un pluripregiudicato ronchese di cinquanta anni, Z. C., mentre era intento a dileguarsi dopo aver scavalcato la recinzione di una villetta in via dell’Aeroporto.

Dopo una violenta colluttazione l’uomo è stato immobilizzato e tratto in arresto. Si è accertato che il malvivente, in possesso di un coltello a serramanico, si era da poco introdotto nelle pertinenze dell’abitazione per impossessarsi di alcuni bancali di legno, gettandoli all’esterno della recinzione. Una volta sorpreso dai proprietari è riuscito a fuggire scavalcando il recinto. 

Il cinquantenne, senza fissa dimora, da alcuni giorni dormiva in una tenda posta nel parcheggio dello stadio comunale di Ronchi dei Legionari. All’interno di quest’ultima sono stati rinvenuti, oltre ad un ulteriore coltello a serramanico, anche alcuni oggetti rubati a Ronchi dei Legionari nei giorni scorsi. Il 20 gennaio scorso il Tribunale di Gorizia ha convalidato l’arresto dell’uomo, disponendo la custodia cautelare in carcere, contestandogli i reati di tentata rapina, resistenza e violenza a pubblico ufficiale nonché il porto senza giustificato motivo dei coltelli sequestrati. Il giudice altresì ha disposto la sospensione dell’erogazione del reddito di cittadinanza di cui l’uomo è beneficiario.

(Visited 854 times, 1 visits today)

Note sull'autore