Sappada, cambio al vertice per l’Asd Camosci: Di Val è il nuovo presidente

Il nuovo presidente dell’Asd Camosci Sappada.

Cambio del direttivo alla storica e prestigiosa associazione sportiva dilettantistica Camosci di Sappada, che nei suoi quasi 41 anni di attività, ha dato lustro allo sci nordico con i tanti campioni che ha forgiato.

Dopo 8 anni di presidenza, Francesca Pupulin ha ceduto il testimone a Fabrizio di Val; la già consigliera Sandra De Monte ha assunto l’incarico di vice presidente, mentre Elena Tavoschi è stata nominata segretaria. Anche tra i consiglieri figurano nuovi ingressi, per un’associazione sportiva che, negli anni, ha saputo crescere e, ad oggi, conta 85 atleti attivi. Con una malcelata commozione Francesca Pupulin ha stretto la mano a Di Val nel consegnargli simbolicamente l’incarico.

Tra i meriti della ormai past president, spicca quello di aver promosso il circuito “No Borders”, una competizione internazionale che ha coinvolto Austria e Slovenia valorizzando la gara di sci nordico ideata dai Camosci “Ski for Fun” che è arrivata ad avere fino a 1.000 concorrenti nella dell’edizione più numerosa. “Essere presidente dei Camosci è stato per me un grande onore, soprattutto perché l’incarico mi era stato affidato da Eliseo, lo storico allenatore e presidente dei Camosci – ha commentato Pupulin – e sono certa che chi mi seguirà, con passione e impegno, terrà sempre alto il nome della nostra prestigiosa associazione. Devo ringraziare di cuore tutti i consiglieri che mi hanno sostenuto in questi anni e, per il loro prezioso contributo, i campioni Pietro Piller Cottrer e Silvio Fauner, da sempre vicini all’associazione”. Pupulin ha concluso il suo discorso di fronte ai consiglieri, dicendo di essere “orgogliosissima di aver visto crescere tanti atleti, alcuni dei quali, anche se non sono diventati e non diventeranno campioni, hanno dimostrato le loro capacità, carattere e la loro grande passione per lo sci nordico all’interno dei Camosci”.

A prendere il testimone di presidente, dunque, è Fabrizio Di Val, originario di Forni Avoltri, sposato a Sappada con Dora, e nonno del talentuoso fondista Gabriele. Di Val, accettando l’incarico, ha dichiarato che il suo obiettivo sarà quello di mantenere un gruppo di volontari coeso e operativo, per garantire l’alto livello dello sci nordico degli atleti di Sappada e del vicino Comelico iscritti all’associazione.

(Visited 1.297 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore