Si perde a Sappada e gli si scarica anche il cellulare, lo recuperano in piena notte

L’escursionista disperso nei boschi di Sappada.

L’allarme era scattato alle 18 di ieri. Un escursionista aveva chiamato il Nue112 riferendo di essersi perso vicino al laghetto di pesca sportiva a Sappada. A complicare la situazione, il fatto che il cellulare dell’uomo, dopo la chiamata d’emergenza, si era scaricato. Si era così messa in moto la stazione di Sappada del Soccorso alpino.

Alle 22 di ieri i soccorritori hanno udito dei richiami e alle 23 circa hanno ritrovato il disperso. La posizione era molto più in alto e verso ovest rispetto al laghetto di pesca sportiva, in direzione del bivacco Damiana del Gobbo. L’uomo,  un padovano del 1971, invece di portarsi verso est aveva proseguito dritto per un canale all’inizio erboso poi con salti di roccia e lì si è bloccato.

Il laghetto lo aveva descritto vicino, ma in realtà mancava quasi un’ora. Alla fine ha fatto il giro per il Passo dell’arco e il Bivacco Damiana del Gobbo ed era in rientro. L’intervento si è concluso poco dopo la mezzanotte.

(Visited 756 times, 1 visits today)

Note sull'autore