Il rugby di Gemona riparte alla grande e inaugura la sua nuova sede

Si rinnova la sede sociale del Black Ducks Rugby a Gemona.

Un luogo di aggregazione dove poter far ripartire l’attività sportiva in piena serenità aggiungendovi quella convivialità mancata nei due anni di pandemia e che ha messo a rischio la tenuta di tante associazioni sportive
dilettantistiche. A Gemona del Friuli si è festeggiato insieme ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, della società, degli sportivi, degli appassionati e dei semplici cittadini l’inaugurazione della sede sociale del Black Ducks Rugby Asd.

I nuovi locali all’interno del complesso del polisportivo comunale includono la nuova club house e lo spazio necessario per lo svolgimento dell’attività di formazione dei giovani rugbisti gemonesi. Si tratta di un intervento del valore complessivo iniziale di circa 150mila euro finanziato in parte con fondi regionali (75mila euro) a valere sulla legge 8/2003 per la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi.

Una ripartenza, è stato detto, che consente al club gemonese, affiliato alla Federazione Italiana Rugby (Fir), di riprendere a pieno ritmo l’attività formativa che ha sempre posto al centro la crescita sportiva e umana di bambini e ragazzi. Percorsi condotti da istruttori tra i più esperti del settore, sia nella preparazione atletica che nella conoscenza del gioco di squadra, in cui il talento dei più piccoli è accompagnato fino ai massimi livelli. Un ulteriore tassello che aggiunge qualità anche al progetto SportLand, che indica in Gemona la capitale dello sport in tutte le sue declinazioni.

Condividi l'articolo