Commerciante con il doppio lavoro, arrestato a Trieste con la marijuana

Arrestato per droga a Trieste.

Oltre 200 grammi di marijuana e più di 2mila 500 euro in contanti. È il “bottino” ritrovato nell’appartamento di un giovane di Trieste dalla Squadra Mobile della Questura del capoluogo regionale.

Martedì 5 gennaio, infatti, gli agenti della sezione “contrasto al crimine diffuso” della Squadra Mobile hanno effettuato una serie di perquisizioni disposte dalla Procura di Trieste nei confronti di alcuni soggetti emersi nell’ambito di attività investigative a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti in città.

Tra questi, un giovane, A. S., 40 anni, commerciante, incensurato, dimorante a Trieste è stato trovato in possesso di stupefacenti e di una somma in contante. In particolare, nel corso della perquisizione domiciliare, gli investigatori hanno rinvenuto un sacchetto in cellophane termosaldato contenente marijuana del peso di oltre 100 grammi, un barattolo custodito in altra stanza con della marijuana sfusa per un peso prossimo ai 100 grammi, un fungo essiccato che si ritiene allucinogeno, un bilancino di precisione e oltre 2 mila e 500 euro in contanti.

Sulla scorta delle risultanze investigative, l‘uomo è stato arrestao per il reato di detenzione di droga a fini di spaccio e posto ai domiciliari a disposizione del Pm titolare del fascicolo che coordina le indagini.

(Visited 511 times, 1 visits today)

Note sull'autore