Lo Scovazzosauro di Paderno rivela la sua identità: “L’idea nata durante la pandemia”

Il dinosauro aveva intrattenuto gli abitanti di Paderno.

Chi se lo ricorda durante il periodo di lockdown di aprile e maggio 2020? Era rimasta avvolta nel mistero l’identità della persona sotto il costume del T-Rex, ribattezzato con “Scovazzosauro” dagli stessi abitanti di Paderno, che si aggirava per le strade della frazione di Udine. Pochi giorni fa, però, c’è stato quello in inglese si chiama “face-reveal”, ovvero la rivelazione del viso. Ad indossare il costume in quei giorni era Marinella Vecchiato, che ha scelto di mostrarsi ai concittadini proprio sulla piattaforma dove venivano fatte le segnalazioni degli avvistamenti di “Scovazzosauro”. Le uscite di “Scovazzosauro”, che si recava a gettare l’immondizia, erano attese da tutti, anche perché avvenivano a sorpresa. C’è chi lo fotografava, chi si faceva un selfie e chi documentava tutto tramite video.

L’esperienza.

“L’idea mi è nata guardando un video su Facebook di una persona che ha fatto una cosa simile a Roma – ci spiega Marinella – essendo estrosa, ho subito ordinato il costume e grazie all’aiuto di regia di mia figlia ho iniziato a fare le prime uscite”. Dopo la prima apparizione, il T-Rex è stato accolto da numerosi apprezzamenti da parte di tutti, dai bambini e dagli adulti. Marinella racconta l’emozione che viveva anche lei sotto il costume da dinosauro: “Era un periodo particolare, faceva caldo, per le strade il silenzio più totale, le finestre erano aperte. La gente sentiva che facevo dei grossi ruggiti e correva alle finestre: per me era davvero una gioia vedere le persone felici“.

Un’attività di intrattenimento che non sembra avere ostacoli. Marinella invece ci confida che le difficoltà non sono mancate: “Era difficile stare dentro al costume, perché dopo un po’ non riuscivo a respirare. La resistenza era circa di 10-15 minuti, poi dovevo tornare a casa perché mi serviva ossigeno”. Una fatica che Marinella è contenta di aver fatto.

Il gruppo.

Dalla sua iniziativa ha preso spunto anche un’altra persona di Paderno, che, volendo portare il sorriso alle persone come Marinella, si è travestita da squalo. “In città si era venuta a creare, però, una specie di rivalità tra me, dinosauro, e l’altra persona, lo squalo – continua Marinella – per questo motivo, di comune accordo, abbiamo organizzato un incontro”. Nell’occasione è stata coinvolta una terza persona, che ha indossato il costume di Pikachu, personaggio dei cartoni animati. Così tutti e tre insieme hanno iniziato ad animare le strade di Paderno: “Non volevo che ci fossero dei conflitti tra gli abitanti su queste cose: entrambi volevamo fare del bene e quindi abbiamo deciso di unirci ed è stato ancora più divertente” conclude Marinella.

Non sono state svelate le identità delle altre due persone, così come non è dato sapere se e quando “Scovazzosauro” tornerà a Paderno. Noi glielo abbiamo chiesto: “Mai dire mai…chissà!” ha risposto, o meglio ruggito, il dinosauro.

(Visited 1.369 times, 1 visits today)

Note sull'autore